Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Ti trovi in: Home » Dozza » Amministrazione trasparente » Attività e procedimenti » Tipologie di procedimento » elenco procedimenti di competenza del 2° Settore » autorizzazione allo scarico di acque reflue domestiche in acque superficiali e sul suolo

autorizzazione allo scarico di acque reflue domestiche in acque superficiali e sul suolo

autorizzazione allo scarico di acque reflue domestiche in acque superficiali e sul suolo - procedimento
                       

COMUNE DI DOZZA (BO)                                                               

Descrizione del procedimento Ai sensi della normativa vigente (D. Lgs. 152/2006 e s.m.i., delibera di Giunta regionale n. 1053/2003, regolamento comunale di fognatura e depurazione) gli scarichi di acque reflue domestiche che recapitano in acque superficiali e sul suolo devono essere preventivamente autorizzati dal Comune competente per territorio.fognatura e depurazione) gli scarichi di acque reflue domestiche che recapitano in acque superficiali e sul suolo devono essere preventivamente autorizzati dal Comune competente per territorio.

   

Per acque reflue domestiche s'intendono quelle provenienti da insediamenti di tipo residenziale, da servizi e derivanti esclusivamente o prevalentemente ma non esclusivamente, dal metabolismo umano e da attività domestiche. Le attività non residenziali con scarichi classificati domestici (tabella 4 regolamento del servizio idrico integrato approvato il 28/05/2008) sono le seguenti:  

    • magazzini ortofrutticoli (senza scarico acque di lavorazione);
    • magazzini di granaglie e prodotti amidacei (senza lavorazione);
    • industrie tessili senza acqua di produzione;
    • ipermercati con attività di lavorazione degli alimenti che produca acque reflue;
    • ipermercati senza attività di lavorazione degli alimenti che produca acque reflue;
    • confezionamento di prodotti dermocosmetici senza uso di acque;
    • commercio al dettaglio con lavorazione di carni o pesce;
    • rivendita pane;
    • forno - pasticceria – pasta fresca – rosticceria;
    • chioschi per piadine – gelaterie e similari;
    • alberghi con ristorazione – ristoranti – mense;
    • alberghi senza ristorazione;
    • bar;
    • impianti natatori;
    • lavanderie a secco a ciclo chiuso e lavanderie ad acqua per l'utenza residenziale – stirerie;
    • laboratori di parrucchieri, barbieri e istituti di bellezza;
    • ambulatori medici.
    • Per il rilascio delle autorizzazioni allo scarico il Comune si avvale del parere del soggetto competente in materia (ARPA).

L'autorizzazione allo scarico ha validità di 4 anni ed almeno un anno prima della scadenza deve essere richiesto il suo rinnovo.    

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria

2° Servizio “Urbanistica, edilizia privata, ambiente, manutenzione, protezione civile" del 2° Settore

 

Responsabile del procedimento

Ing. Susanna Bettini (tel. 0542 678351 opzione 3-PEC: comune.dozza@cert.provincia.bo.it ) e rilascio da parte del Responsabile del Servizio Ing. Susanna Bettini

 

Modalità di richiesta dell'autorizzazione

 

 

 

 

L'interessato ad ottenere l'autorizzazione deve presentare richiesta al servizio competente (2° Servizio “Urbanistica, edilizia privata, ambiente, manutenzione, protezione civile" del 2° Settore) utilizzando il modulo sotto riportato e apponendovi una marca da bollo da € 16,00.


La domanda deve essere corredata  dagli allegati elencati nel modulo di domanda.

 

L'interessato può presentare la domanda:

 

  • per posta indirizzandola a Comune di Dozza – via XX Settembre n. 37 – 40060 Dozza (BO)  

  • per posta elettronica certificata indirizzandola a: comune.dozza@cert.provincia.bo.it  

  • direttamente all'Ufficio Protocollo (Dozza – via XX Settembre n. 37) negli orari di apertura del pubblico (Dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 13,30; Martedì e Giovedì non-stop dalle ore 8,30 alle ore 17,30) 

  • direttamente all'URP (Toscanella - Piazza Libertà, 3)

Modulistica

Modulo di domanda di autorizzazione allo scarico di acque reflue domestiche in acque superficiali e sul suolo(.pdf)

Informazioni procedimenti in corso

 

  

Gli interessati possono ottenere le informazioni relative ai procedimenti in corso che li riguardano rivolgendosi al 2° Servizio “Urbanistica, edilizia privata, ambiente, manutenzione, protezione civile" del 2° Settore) (via XX Settembre n. 37 – Dozza; tel. 0542 678351 opzione 3) negli orari di apertura del pubblico (Martedì  8.30-13.00 / 14.00-17.30; Giovedì dalle 8.30 alle 13.30)

Termine per il rilascio   

l'autorizzazione viene rilasciata entro 90 giorni dalla data di presentazione della richiesta. 

Costi a carico del cittadino e modalità di pagamento

 

 

 

 

    • n. 2 marche da bollo da € 16,00 e n. 1  marca da bollo da € 1,00  (n. 1 da € 16,00 sulla richiesta, n. 1 da € 16,00 e n. 1 marca  da € 1,00 sull'allegato all'autorizzazione all'atto del rilascio);
    • diritti di segreteria: € 50,00 in esecuzione della deliberazione di G.C. n. 25 del 17/02/2011 da corrispondere con una delle seguenti modalità:

      - presso l'Ufficio Economato del Comune (Dozza – via XX Settembre n. 37);

       

      - presso la Tesoreria Comunale – CARISBO – filiale di Dozza specificando nella causale l'atto al quale si riferisce il pagamento;


- mediante bonifico bancario alle seguenti coordinate bancarie:

Codice IBAN IT 57 R 03069 02477 100000046007 - Intesa San Paolo, filiale Bologna Città, Piazza Cavour 4

specificando nella causale l’atto al quale si riferisce il pagamento.

Normativa di riferimento

 

- D. Lgs. 152/2006 e s.m.i.;
- delibera di Giunta regionale n. 1053/2003;
-
regolamento comunale di fognatura e depurazione (per la parte relativa agli scarichi in suolo e/o in acque superficiali).  
Servizio on line //
Strumenti di tutela, amministrativa e giurisdizionale

Ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale, ai sensi del D. Lgs. 02/07/2010 n. 104,  oppure  ricorso straordinario al Capo dello Stato, ai sensi del Decreto del Presidente della Repubblica n. 1199/71

Soggetti a cui è attribuito il potere sostitutivo Ai sensi dell'art. 2, comma 9 bis,   della L. 241/1990 e s.m.i. in caso di inerzia e trascorsi inutilmente i termini per la conclusione del procedimento, il  richiedente  può rivolgerersi al Segretario del Comune   (tel. 0542 678351 opzione 1 - PEC: comune.dozza@cert.provincia.bo.it )

Data pubblicazione: 07/11/2013 13:55

Ultimo aggiornamento: 15/03/2019 13:18